Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.

Sito e forum dedicati al fermodellismo a tre rotaie gestito da appassionati senza fini commerciali. Qui trovate notizie storiche e suggerimenti tecnici per i vostri modelli vintage e moderni. Il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Black out con un A6/6

La manutenzione e le riparazioni delle nostre loco ed del materiale trainato. Trucchi, suggerimenti e domande.

Moderatore: eroncelli

Rispondi
Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 11 gennaio 2017, 16:38

Buon pomeriggio a tutti.
Sto facendo degli itinerari nella "memory" della CS2 che interessano la mia A6/6 acquistata nel set di avvio art.29463 un anno e mezzo fa, ad un certo punto si è bloccata spegnendo anche i fari. Non risponde a nessun comando della mia CS2, la quale continua a leggerla tranquillamente, ma la mia A6/6 non reagisce e come se non fosse nel circuito.
Ho provato ad imbastire dei pezzi di binari e collegarci una MS2, quando metto la A6/6, questa non reagisce non legge la loco e la loco non da segni di vita.
Fra pochi giorni dovrei riavere la Br460 che faceva parte dello stesso set. Anche questa mi ha dato problemi ed è ritornata per ben due volte all'assistenza in Germania e pare che questa volta gli abbiano cambiato il decoder. Comunque, questa aveva manifestato altri tipi di problemi.
Mha ... Non so che dire, alla fine , spesso, ho sempre una loco in assistenza.
Mi potete suggerire qualcosa, prima che mi organizzi per rispedirla all' assistenza ?

Grazie e un saluto a tutti.

Massimofs.

Avatar utente
supermoee
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4569
Iscritto il: 15 novembre 2006, 13:24
Argomenti: 300
Nome: Stefano
Località: SO Svizzera
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da supermoee » 11 gennaio 2017, 17:55

Ciao Massimo,

Cosa vuol dire che la CS2 continua a leggerla? Riesci a leggere le CV?

Io controllerei le saldature dei fili di massa e del pattino.

Saluti

Stefano
Questo contributo può contenere, oltre al parere dell' autore, parte di opinioni ed informazioni tratte da terzi e/o da stampe e/o manuali ed altri mezzi mediatici

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 11 gennaio 2017, 18:59

Ciao Stefano o Santo Stefano, non saprei.
Senz'altro domani controllerò il filo di massa. Penso che dovrò aprire la loco o non è necessario ?
Per quando riguarda i CV, Stefano tu intendi quando si preme il simbolo della chiave inglese ed esce fuori la videata nella cui sinistra ci sono il simbolo CV (che quando si tocca esce la scritta di stare attenti perché si rischia di rendere "guai seri"), quello per fare il pendolare, ecc. e nella destra la velocità massima, la scala del tachimetro i ritardi di frenatura, accelerazione, ecc. In questa videata ci sono andato, non ho toccato niente, ma ci sono andato.
Domani sera ti dirò del filo di massa.

Grazie tante Stefano.
Massimofs.

Avatar utente
supermoee
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4569
Iscritto il: 15 novembre 2006, 13:24
Argomenti: 300
Nome: Stefano
Località: SO Svizzera
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da supermoee » 11 gennaio 2017, 19:55

Ciao Massimo,

No, non intendevo quella. Quella videata la raggiungi anche se la loco non è sul binario.

In quella videata in basso a sx trovi il tast di lettura delle CV.

Par accedere ai cavi devi togliere il mantello.

Saluti

Stefano
Questo contributo può contenere, oltre al parere dell' autore, parte di opinioni ed informazioni tratte da terzi e/o da stampe e/o manuali ed altri mezzi mediatici

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 gennaio 2017, 10:15

Buongiorno Stefano e grazie, questa sera penso di poter fare qualcosa e te lo comunicherò al più presto.
Ciao a stasera.
Massimofs.

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 gennaio 2017, 18:54

Ciao Stefano.
Ho fatto le prove che mi hai suggerito, ma hanno dato esito negativo. Mi spiego.
Ho controllato il conduttore di massa togliendo il mantello della loco. Il conduttore è di colore nero ed ho controllato la saldatura di un capo che è vicino al conduttore rosso di corrente all'interno della loco. L'altro capo è su una piattina di plastica sotto il pattino della loco. Tutte e due le saldature sono integre.
Per quando riguarda il controllo della CV non ci sono potuto arrivare perché la CS2 mi ha mandato due messaggi. Il primo in italiano dove mi si metteva in guardia che potevo rovinare il decoder con delle sbagliate impostazioni. Ho continuato lo stesso e mi è apparso un secondo avviso in tedesco, che ovviamente non ho capito. Comunque questo secondo avviso non mi faceva andare avanti.
Cerco di mandarti le foto sia della loco che degli avvisi e spero di esserci riuscito.


Grazie Stefano .

Massimofs.

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 gennaio 2017, 20:21

Adesso ci riprovo con le foto.
Massimofs.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 gennaio 2017, 20:23

E' andata bene.

Ciao Stefano.

Buona serata a tutti.
Massimofs.

Avatar utente
supermoee
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4569
Iscritto il: 15 novembre 2006, 13:24
Argomenti: 300
Nome: Stefano
Località: SO Svizzera
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da supermoee » 12 gennaio 2017, 20:44

Ciao Massimo,

Il messaggio dice che il decoder non risponde. Se i collegamenti sono in ordine, allora il decoder è andato. Via in assistenza oppure ci monti un decoder nuovo se non hai più garanzia.

Saluti

Stefano
Questo contributo può contenere, oltre al parere dell' autore, parte di opinioni ed informazioni tratte da terzi e/o da stampe e/o manuali ed altri mezzi mediatici

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 gennaio 2017, 21:11

Ciao Stefano.
Ho la garanzia e perciò mi organizzerò per rimandarla indietro.
Voglio cogliere l'occasione e volo per togliermi un dubbio.
In futuro quando vorrò cambiare dei parametri sulla CV è questa la strada da seguire ? In pratica non devo farmi intimidire dalla prima scritta (quella in italiano).
Mentre se il decoder fosse stato a posto, non sarebbe stata la seconda scritta (quella in tedesco) e così avrei potuto proseguire cambiato i parametri di cui avrei necessità. Per esempio: quello dei freni. Così potrei vedere di riuscire a sentire anch'io il rumore dei freni. O altro.
Quale sarebbero i parametri che non dovrei toccare per non rischiare di rovinare il decoder ?
Grazie Stefano e scusa se approfitto della tua pazienza.

Saluti.

Massimofs.

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 14 gennaio 2017, 7:59

Buongiorno a tutti,
e in special modo a Stefano a cui vorrei rivolgere una celebre frase di un film famoso di Tom Cruise "Giorni di tuono" . "Ti ricordi di me ?".
Parlando seriamente vorrei ricordare a Stefano se mi può rispondere, oppure se lui è troppo impegnato con lavoro, se lo può fare qualcuno di voi del Forum.
Forse possono sembrare domande molto semplici ma per me sono importanti sapere la giusta risposta, visto che non raramente le mie loco vanno in assistenza e mi cambiano il decoder se non tutta la loco. Visto che sono di decoder "fragili" per questo mi fermo davanti agli avvisi della CS2 sulla pericolosità di proseguire.
Scusami Stefano se mi sono permesso e che rare volte non rispondi e per me la risposta a questi quesiti è importante

Vi ringrazio tutti e buona giornata.

Massimofs.

Avatar utente
LucioTS
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 3163
Iscritto il: 19 settembre 2006, 17:11
Argomenti: 218
Nome: Lucio Cavedali
Località: Friuli-Venezia Giulia, Trieste
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso
Contatta:

Black out con un A6/6

Messaggio da LucioTS » 14 gennaio 2017, 8:55

Ciao, a questo indirizzo trovi una breve guida al mfx http://lnx.3rotaie.it/wp/manuali-2/
Immagine
Immagine
Saluti da Trieste
Lucio

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 14 gennaio 2017, 9:13

Ciao Lucio.
Grazie per la dritta. Vedrò di capire quale sarà il manuale che mi darà le mie risposte.

A presto e buona giornata.

Massimofs.

Avatar utente
supermoee
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4569
Iscritto il: 15 novembre 2006, 13:24
Argomenti: 300
Nome: Stefano
Località: SO Svizzera
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da supermoee » 14 gennaio 2017, 10:03

Ciao Massimo,

Scusa il mio silenzio, ma ci sono giorni dove ho più possibilità di rispondere ed altri meno. Poi magari entro nel forum per dare solo un occhiata veloce e poi gli argomenti non mi vengono più indicati come recenti e quindi non li vedo più.

Il menù che hai visto è proprio quello per cambiare le CV. L'avvertenza è d'obbligo per pararsi le chiappe. Tutto qui. È come quando accendi la macchina e il navigatore ti dice di guardare la strada. Pura formalità.

Le CV che interessano normalmente i "comuni mortali" senza laurea in fisica nucleare sono i ritardi di frenata ed accelerazine e la velocità max nella rubrica motore e la soglia di frenata ed il volume nella rubrica suoni. Il volume e la velocità li si trova però già nella pagina precedente con la chiave inglese. Il resto puoi ignorarlo.

Non avere paura. Male che vada fai un reset del decoder e tutto torna come prima

Buon divertimento

Saluti

Stefano
Questo contributo può contenere, oltre al parere dell' autore, parte di opinioni ed informazioni tratte da terzi e/o da stampe e/o manuali ed altri mezzi mediatici

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 14 gennaio 2017, 15:07

Ciao Stefano e grazie.
Ti capisco e non c'è nessun problema,e ci mancherebbe pure. Comunicando per e-mail, almeno per me, mi viene sempre il dubbio di non far capire lo stato d'animo di una persona, insomma se è arrabbiato, se è permaloso, se sta scherzando, ecc. Comunque grazie tantissimo a te e a Lucio.
Ci sentiamo più tardi in un nuovo argomento sulla CS3.

Buona serata e buon week-end(sperando che lo passi a casa e non a lavoro)

Massimofs.

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 10 febbraio 2017, 18:42

Buona sera a tutti.
Devo dire che anche l'altra A 6/6, quella Cargo, penso che sia andato via il decoder.
Tutto è successo come l'altra A 6/6 che è il titolo dell'argomento. Nella maniera identica, la sola differenza non è avvenuto, lo stop, nella stessa zona del tracciato, ma in un'altra parte.
Ho fatto le stesse verifiche che Stefano mi ha consigliato l'altra volta dandomi sempre risultato negativo. Ora la preparo per rimandarla indietro all'assistenza, visto che anche questa, per fortuna, è in garanzia.
Vi dico che l'altra A 6/6 ancora non mi è tornata dall'assistenza, perciò ancora non posso sapere se era il decoder andato o un altro problema.
Ora mi rivolgo alla vostra esperienza . Ma è normale tutto questo. Sappiate che ho un parco di una ventina di loco, con un tracciato che sviluppa una sessanta metri di binario.
Forse ho qualche colpa?

Un saluto.

Massimofs

Avatar utente
max63
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1209
Iscritto il: 1 marzo 2008, 18:03
Argomenti: 45
Nome: Massimo
Località: Piemonte
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da max63 » 10 febbraio 2017, 19:06

Ciao Massimo

Se tu abbia colpe o no questo non penso si possa sapere a priori

Quello che posso dire che nell'ultimo periodo per quanto mi riguarda tra CSinus V200 cambiato scheda e motore, Br 151 spariti i suoni ,Gr 675 bruciato decoder V270 senza fischio freni....incomincio a pensare che chi opta per giocare in analogico non abbia tutti i torti.

Lascio però la parola a chi è più esperto di me...

M
max63

Avatar utente
Dampflok
Märklinista
Messaggi: 7505
Iscritto il: 26 novembre 2005, 21:13
Argomenti: 510
Nome: Roberto
Località: Lazio,RM,Roma
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Dampflok » 11 febbraio 2017, 23:35

max63 ha scritto:
....incomincio a pensare che chi opta per giocare in analogico non abbia tutti i torti.

Lascio però la parola a chi è più esperto di me...

M
È un pensiero che credo molti stiano facendo: dissi qualche tempo fa che al posto delle 25 funzioni di un decoder attuale avrei preferito si studiasse un modo per renderli più robusti e meno "capricciosi".
Credo proprio che il mio attuale periodo di raffreddamento dipenda anche dal gran numero di guasti che leggo.

Roberto

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 febbraio 2017, 7:49

Scusate la mia domanda da incompetente,
ma, a questo punto del mio tracciato, o meglio dire della mia crescita di ferromodellista, con: CS2, MS2, una ventina di loco tutte mfx o mfx+, m83 a bizzeffe, gru, per passare all'analogico che sentiero dovrei percorrere in futuro ?


Buona domenica a tutti.

Massimofs.

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 febbraio 2017, 7:52

Scusa Roberto,
ma sono ancora assonato e non ti ho ringraziato per la tua opinione.


Saluti e grazie.

Massimofs.

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5158
Iscritto il: 27 aprile 2008, 14:42
Argomenti: 390
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da eroncelli » 12 febbraio 2017, 9:15

Il passato è passato: volere le loco di oggi (come dettagli, funzioni da base, possibilità di comando multiplo etc etc) è un nonsenso.

Passa alla serie 30xx (forse qualche 3xxx) con binari M se ti piace il "vintage", ma non pretendere di usare loco digitali in analogico: spenderesti soldi, per avere gli stessi problemi.
Che poi non sono tanti, perché tutti evidenziamo il poco che non va, ma dimentichiamo il molto che funziona benissimo :-D

Ovviamente, questo è solo il mio personalissimo pensiero :ciao:
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
supermoee
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4569
Iscritto il: 15 novembre 2006, 13:24
Argomenti: 300
Nome: Stefano
Località: SO Svizzera
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da supermoee » 12 febbraio 2017, 9:33

Ciao,

Nella mia esperienza digitale quasi trentennale mi si è bruciato soltanto un decoder di una loco scala N ed uno in scala H0 durante il loro funzionamemto sul plastico. La prima era deragliata su uno scambio mentre l'altra si bruciò mentre era ferma in stazione.

Con un centinaio di loco attive penso che sia una buona media.

Che siano già due loco che di bruciano dà da pensare. Può essere effettivamente un caso, ma se in futuro dovesse succedere di nuovo vale la pena di verificare l'impianto elettrico del tuo plastico.

Saluti

Stefano
Questo contributo può contenere, oltre al parere dell' autore, parte di opinioni ed informazioni tratte da terzi e/o da stampe e/o manuali ed altri mezzi mediatici

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 febbraio 2017, 15:48

Ciao Stefano !
Senti io vorrei chiudere il "cancello con ancora qualche bue dentro".
Perciò se mi consigli che verifiche dovrei fare al mio impianto elettrico sono "tutte orecchie".
In tanto cerco di descriverti le caratteristiche:
- i binari sono circa 100 metri
- alimentazione solo CS2
- ci sono 12 m83 alimentati da un 60822 (alimentatore universale) collegato ad un trasformatore 66361
- una decina di deviatoi collegati ai propri decoder incorporati
- impianto suddiviso in sei zone, tutte isolate fra loro, e collegate tramite morsetti alla CS2
Chiaramente delle volte m'incasino con deragliamenti ed altro ma interviene sempre la CS2.
Comunque quando vanno via i decoder, se sono andati via i decoder perché la prima A 6/6 ancora non mi torna dal centro assistenza, non è mai successo in concomitanza con qualche deragliamento o situazioni simili, ma sempre in rettilineo o con la loco in tiro e dopo averla usata una mezzoretta per provare dei percorsi "memory".
Comunque c'è anche la Re 460 andata una prima volta in assistenza, tornata ancora con problemi, rispedita di nuovo all'assistenza e ritornata col decoder cambiato e pare che ora vada bene, per quello che lo fatta girare.
E che dire del della Br 242 Hectorrial, andata con vari problemi penso di motore, ritornata nuova di pacca, di nuovo riandata penso con problemi di decoder ed ora sono 4 o 5 mesi che fa il suo dovere (non dico che va bene per scaramanzia).
Voglio aggiungere che appena mi tornerà la prima A 6/6 vi dirò subito se hanno cambiato il decoder, se, chiaramente riuscirò a saperlo. Perché la stragrande maggioranza delle volte non so a quali interventi sono sottoposte le loco che mando).
Io sono qui pronto a mettermi in discussione e sentire voi che avete più esperienza.

Un saluto a tutti.

Massimofs.

Avatar utente
max63
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1209
Iscritto il: 1 marzo 2008, 18:03
Argomenti: 45
Nome: Massimo
Località: Piemonte
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da max63 » 12 febbraio 2017, 17:22

Indietro non si torna....

Il digitale garantisce molti benefici, troppi per poterci rinunciare.

Sono però d'accordissimo con Roberto, la Maerklin dovrebbe spendere più risorse per ovviare che decoder ed elettronica diano problemi, piuttosto che aggiungere funzioni o suoni di cui, spesso, uno ne potrebbe fare a meno.

Il suono delle vaporiere o dei diesel o delle Elettriche specie se impegnate in manovre sono a dir poco ..fantastici.... : :ridi: :ridi: :ridi:
Il prezzo che si deve pagare quando si rompono però è altrettanto "drammatico" :devil: :devil: :devil: :

Però ogni tanto dobbiamo pagare pegno per cui se ciò deve avvenire ...Meglio "loro" che noi..... :ridi:

Max
max63

Avatar utente
Kappa
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 596
Iscritto il: 6 maggio 2015, 11:14
Argomenti: 0
Nome: Capponi Aaron
Località: Svizzera, Ticino, Vacallo
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Kappa » 12 febbraio 2017, 18:33

Ciao Massimo!

Non so se ti possono servire le mie esperienze, ma per quanto mi riguarda ho fritto 2 decoder... uno con sound e uno senza.

Quello con sound si è bruciato dopo una buona mezz'ora di utilizzo con suono attivo a volume alto (impostato di fabbrica al massimo 255).
Poi mi è stato consigliato di abbassare il volume, e da quel momento non ho più avuto problemi. Era una Ae 6/6 Cargo Wettingen. Anche la Ae 6/6 rossa di Neuchatel stava per friggersi per lo stesso motivo, ma ai primi segni di surriscaldamento ho spento tutto, salvando il decoder. Adesso con il volume più basso le loco possono girare per ore senza problemi...

Sempre una Ae 6/6, questa volta senza sound, aveva iniziato ad andare a scatti... invece di fermarla per cercare il problema, ho dato più "gas", mettendo in crisi il decoder, che naturalmente si è bruciato. Il problema questa volta era lo sporco sul "collettore", la polvere delle spazzole aveva riempito i solchi sul "volano" creando un cortocircuito (immagino)...

Da qui due insegnamenti:

1) abbassare il volume del sound per non surriscaldare il decoder.
2) se la loco da segni di "fatica", fermare tutto e procedere ad una bella pulizia e relativa leggera lubrificazione.

Un salutone, Aaron :ciao:

Dimenticavo! Ho quasi fritto un decoder di una loco con motore sinus (la 39421), per eccesso di lubrificante... più precisamente, avevo ingrassato talmente tanto i cardani e gli ingranaggi, che con il movimento rotatorio avevano "schizzato" via il grasso, imbrattando i vari circuiti, con conseguenti problemi di corti vari... per fortuna ho staccato in tempo l'alimentazione, e ho provveduto ad eliminare il grasso in eccesso... la loco va ancora bene, ma ha perso una delle due funzioni sonore... poteva andare peggio! ;-)
Aaron

Avatar utente
fulvio
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4375
Iscritto il: 9 ottobre 2009, 22:15
Argomenti: 153
Nome: Fulvio Babuder
Località: Noventa Padovana(Padova)
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 1 volta
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da fulvio » 12 febbraio 2017, 18:39

Non tornerei mai al totale analogico, io comando solo gli scambi e semafori, nel mio piccolo con 23 loco quasi tutte convertite, praticamente non ho avuto per adesso problemi, il digitale sulle loco è stupendo cosa che con l' analogico non è possibile e molto riduttivo in tutti i sensi.
Salutoni

Avatar utente
Dampflok
Märklinista
Messaggi: 7505
Iscritto il: 26 novembre 2005, 21:13
Argomenti: 510
Nome: Roberto
Località: Lazio,RM,Roma
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Dampflok » 12 febbraio 2017, 18:57

Essendo io impegnato nella mia personale "Modelexit" non mi sento di dare a Massimo alcun suggerimento.
Una cosa devo dirla, ho visto tempo fa il tracciato di Massimo ed ho avuto la sensazione di un eccessivo affollamento di scambi che paiono messi più per testare le capacità della CS che per motivi di traffico.
Molto probabilmente non c'entra nulla con i guasti che si susseguono nelle locomotive, ma io quella sensazione ho avuto e quella mi è rimasta.
Su un tracciato più semplice si avrebbero avuti meno guasti? Non lo so, nessuno può dirlo ma proprio per questo la probabilità è grande.

Ringrazio Max63 che mi ha citato, la mia idea è che prima di arrivare alla ventina di funzioni speciali gestibili con la CS3, introdurre nel decoder un circuito di sicurezza che escluda la alimentazione in caso di un corto (e che intervenga PRIMA del circuito dell CS) avrebbe dovuto esser studiato.

Poi c'è tutto un discorso di fortuna e sfortuna personale...... Ma entriamo in un terreno minato che coinvolge sfere intime di credenze ed abitudini....
Però forse un cornetto di corallo, un gobbetto napoletano, una zampetta di coniglio potrebbero aiutare :giggle: :giggle: :happy:

Roberto

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 12 febbraio 2017, 20:46

Max
essere d'accordo con Roberto direi che è normale. Penso che piacerebbe a tutti noi che la Marklin, con i soldini che si fa pagare, investisse di più sulla robustezza dei suoi decoder, anche perché ho sentito che altre marche, non tutte, hanno decoder di gran lunga meno fragili della Marklin.
Speriamo che si smuovi qualcosa.
Aaron
seguirò senz'altro il tuo consiglio e domani abbasserò i volumi di tutte le loco, che per altro non ho mai alzato ed hanno tutte le impostazioni di fabbrica. Se si possono rompere con le impostazioni di fabbrica, ecco di nuovo il pensiero di Roberto, di strada da fare c'è ne molta per la Marklin.
Tornando a Roberto ed la sua sensazione sui numeri di scambi del mio tracciato, può essere senz'altro valida e può essere anche vera, però io dico ragazzi stiamo parlando di Marklin, mica di un venditore di chincaglierie. E' come dire che acquisto una Ferrari (dell'era Schumacher non quel bidone che guida Vettel) e poi ho problemi perché cerco di fare un buon tempo. Se hanno dei limiti lo dicessero, perché non penso che loro non fanno dei test severi ai loro materiali. Al meno mi auguro.
Mah...
Grazie dei vostri interventi.

Massimofs

Avatar utente
Vanni
Märklinista
Messaggi: 7357
Iscritto il: 12 aprile 2009, 21:44
Argomenti: 508
Nome: Vanni
Località: Piemonte Torino
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Vanni » 12 febbraio 2017, 22:15

La mia esperienza a proposito di questo argomento è molto simile a quella di Stefano, del quale condivido le osservazioni ed i consigli. Due decoder bruciati in trent'anni col suo parco macchine sono una ottima media.

Confesso di avere avuto anch'io in più di un'occasione la tentazione di un ritorno all'analogico, ma erano momenti di sconforto dovuti per lo più al dover prender atto della mia inadeguatezza alla "tematica informatica" in senso lato. Ovvero pressoché assoluta incapacità di dialogo con le infernali apparecchiature elettroniche che Märklin mi sottoponeva con regolare assiduità. Poi l'aiuto del Forum mi ha dato la spinta ed i suggerimenti giusti per superare le frequenti difficoltà.

Oggi non tornerei indietro: non ha senso rinunciare al sistema digitale solo perché quello analogico è più semplice ed immediato (tra l'altro anche questa affermazione è relativa e non del tutto veritiera).
In passato ogni tanto in qualche negozio sentivo dire "...digitale? Se lo conosci lo eviti..."
Invece non è così: oggi direi "...digitale? Se non lo conosci lo impari..." e poi te lo godi.

Farei comunque una netta distinzione tra la natura dei diversi guai che affliggono i nostri modelli, nuovi o vecchi che siano, e che ci portano sovente allo sconforto.

Valuterei il numero di modelli nuovi in cui entro poco tempo ho riscontrato guai puramente meccanici - ovvero rotture di parti vitali per il funzionamento, cioè biellismi, parti in rotazione, fragilità di parti di supporto, telaio, ZinkPest escluso, ecc. davanti ai quali non posso fare assolutamente nulla se non rimandare indietro il modello.
Possiedo oltre 360 motrici, e devo dire onestamente che in 15 anni (quest'ultima mia fase di malattia modellistica), tali rotture non hanno interessato più del 2% della popolazione. Sia chiaro che parlo di rotture o difetti vitali che non sono dipesi dalla mia condotta.

Altro sono i guai di natura elettro-meccanica, e mi riferisco evidentemente ai motori veri e propri, e relativi ingranaggi di trasmissione.
In questo campo gran parte delle brutte sorprese sono state addebitate, in passato, alla progettazione (forse affrettata?) della Casa madre, soprattutto allorché ha deciso di abbandonare le strade collaudate e sicure di motori affidabili (si, lo so, grossi, rumorosi, bisognosi di cure costanti, spazzole, lubrificazione, pulizia frequente) per diffondere l'impiego di motorini piccoli, leggeri, poco affamati di corrente, e soprattutto relativamente poco costosi e privi di manutenzione. In questo campo la Märklin mi sembra la Casa che ha condotto sulla nostra pelle e sulle nostre tasche il collaudo finale (ma ormai si fa così) più di altre marche.
Oggi pare che in questo settore sia stato raggiunto un certo equilibrio, e i difetti sono ormai abbastanza noti ed in gran parte ovviati.
Questo genere di guaio ha afflitto una percentuale dei miei modelli sostanzialmente simile a quella precedente (motori bruciati, bloccati o grippati).
Trattandosi di guasti di tipo "generazionale", cioè dovuti a progettazioni motoristiche succedutesi nel tempo, la percentuale di guasti sul totale dei modelli, di tutti i periodi, è comunque poco significativa.

L'ultima tipologia di guasto è quella essenzialmente elettronica, cioè rottura/morte di decoder o in genere circuiti di pilotaggio del motore.
Devo distinguere tra modelli analogici da me convertiti al digitale, circa la metà del mio parco macchine, nei quali la morte del decoder, immediata o a breve, è stata conseguenza di una mia errata manipolazione (corti involontari, saldature sbagliate, sovraccarichi ecc.). Questo tipo di guasto può in qualche minima parte essere anche addebitata al decoder, almeno i primi, che non avevano alcun tipo di protezione.
Con i decoder di oggi i margini di possibile errore in fase di conversione analogico/digitale sono molto bassi, se si fa la dovuta attenzione.
Qui invece interessano i guasti dei modelli già nati digitali e morti subito o poco dopo i primi vagiti.
Tra tutti i miei modelli nati digitali, i guasti elettronici sono stati veramente pochi. Un paio di altoparlanti bruciati, 4 o 5 decoders "morti" senza alcun apparente motivo.
Considerato che circa la metà delle mie motrici sono nate digitali, siamo a percentuali di guasto elettronico poco importanti ed accettabili, intorno al 3%. (cfr. Supermoee)
Per un paio di sound-decoder ho avuto limitazioni o parziali interruzioni degli eventi sonori.

Occorre tuttavia notare che in diversi casi il sovraccarico di un decoder e sua conseguente morte è sovente colpa nostra:
con i "vecchi" motori a collettore a tamburo, a tre o cinque poli, parte dei quali ancora prodotti ed impiegati (via via sempre meno) nei modelli nuovi Märklin, ai primi segni di "difficoltà di marcia", arresti inspiegabili a luci accese, fatica o intermittenza di avanzamento, la marcia deve essere immediatamente sospesa ed il motore deve essere al più presto pulito (spazzole/fasi del collettore), pena il sovraccarico e il corto del decoder.
Altra attenzione va posta nello sforzo di trazione del motore: non ci sono più i vecchi muli Märklin che non si fermavano davanti a niente! Oggi i motori (motorini) sono delicati, idem gli ingranaggi collegati... A meno che non inizino a slittare le ruote (poco probabile a cerchiature sane), se una loco "non c'è la fa" o in partenza o in salita, è meglio non insistere, cercando di valutarne i limiti di trazione... La pagheremmo cara, con la sostituzione del motore bruciato, se non anche del decoder.
Non voglio fare del terrorismo, ma solo vorrei dare qualche consiglio per evitare di dover alleggerire non tanto il carico del convoglio rimorchiato quanto il contenuto del nostro portafoglio!
Un altro piccolo accorgimento: con i nuovi motori e relativi piccoli ingranaggi e trasmissioni cardaniche, evitiamo di tenere fermi inattivi i modelli per tanto tempo. Almeno un giretto o due ogni quindici giorni mantiene vitali i contatti elettrici e meccanici delle parti in movimento.
Altro capitolo riguarderebbe i cortocircuiti, ma se noi stessi abbiamo aperto e richiuso maldestramente i mantelli dei nostri modelli, che colpa possiamo addebitare al decoder o al suo Costruttore?
Vanni

Avatar utente
luferr52
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1066
Iscritto il: 11 gennaio 2016, 17:20
Argomenti: 109
Nome: Luigi Ferraris
Località: Lazio Viterbo Bassano Romano
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 1 volta
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da luferr52 » 13 febbraio 2017, 9:24

Vanni, come sempre la tua disamina è dettagliata ma anche confortante, considerate le centinaia di loco che hai e le percentuali di guasti che hai registrato.
Una frase poi mi ha colpito:
Vanni ha scritto:Un altro piccolo accorgimento: con i nuovi motori e relativi piccoli ingranaggi e trasmissioni cardaniche, evitiamo di tenere fermi inattivi i modelli per tanto tempo. Almeno un giretto o due ogni quindici giorni mantiene vitali i contatti elettrici e meccanici delle parti in movimento.
Ma veramente riesci a fare quanto scrivi con le centinaia di modelli che hai?
Personalmente, con molte ma molte meno loco, ho alcune motrici che non vanno per dei mesi!

A presto luigi

Avatar utente
Vanni
Märklinista
Messaggi: 7357
Iscritto il: 12 aprile 2009, 21:44
Argomenti: 508
Nome: Vanni
Località: Piemonte Torino
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Vanni » 13 febbraio 2017, 12:28

luferr52 ha scritto: ...
Ma veramente riesci a fare quanto scrivi con le centinaia di modelli che hai?
...
Ciao Luigi!
Intanto tra "le centinaia" (!!!) di modelli che ho, quelli dotati dei recenti piccoli motorini non sono poi tanti. Basta un giretto di un paio di minuti, giusto il tempo per evitare che si formino veli di ossidazione o di indurimento eccessivo delle parti lubrificate o ingrassate, o cos'altro.
Passano tutti molto in fretta.
Avevo notato questa esigenza con alcuni modelli in particolare (BR58, BR94 e simili...) che dopo lunghe soste non si muovevano proprio più; poi col cuore in gola, con molta pazienza e dolcezza li ho visti tornare belli vispi.
Come sappiamo, i motori e trasmissioni "di vecchio tipo" non avevano questo inconveniente!
Vanni

Avatar utente
Kappa
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 596
Iscritto il: 6 maggio 2015, 11:14
Argomenti: 0
Nome: Capponi Aaron
Località: Svizzera, Ticino, Vacallo
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Kappa » 13 febbraio 2017, 17:10

Però dai!

Non so a voi, ma a me piace anche fare la manutenzione alle loco... impari sempre qualcosa di nuovo e quando le rimonti e vanno meglio di prima, la soddisfazione è tantissima!

Pienamente d'accordo con ciò che è stato scritto sin'ora, ma nonostante tutto a me Märklin piace molto :heart: e, come ogni storia d'amore che si rispetti, bisogna viverne a pieno i momenti belli e anche quelli brutti, nella buona e nella cattiva sorte, finché morte del decoder non ci separi... :giggle:

Concludo dicendo che è bello legere i vostri commenti e pareri. Grande forum e bella gente, un salutone a tutti! Ciaooo :ciao:
Aaron

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 13 febbraio 2017, 18:15

Ciao Aaron,
pienamente d'accordo con te.
Ancora non si sente Stefano, specialmente sulle verifiche da fare sull'impianto.

Un salutone a tutti.

Massimofs.

Avatar utente
LucioTS
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 3163
Iscritto il: 19 settembre 2006, 17:11
Argomenti: 218
Nome: Lucio Cavedali
Località: Friuli-Venezia Giulia, Trieste
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso
Contatta:

Black out con un A6/6

Messaggio da LucioTS » 14 febbraio 2017, 9:17

Cosa avrebbe dovuto dire Gipo?
Con tutte le loco e l'impianto che aveva?
L'impianto poi, da quanto riferitomi da chi lo ha visto di persona, non era proprio il massimo in fatto di cablaggio :giggle:
Eppure funzionava tutto :crying:

Nel nostro mondo il cablaggio è la cosa più facile: filo rosso al binario centrale, filo marrone alle rotaie. Alimentare il tracciato ogni due metri circa e se possibile, isolare le tratte tra di loro. Con il binario C, usando gli appositi isolatori (o della guaina termorestringente più economica), è facilissimo.
Se, come nel mio caso, si usa anche un trafo per gli accessori (tutti i motori degli scambi sono alimentati separatamente) solo la massa va collegata (marrone con marrone) mentre è tassativo isolare il rosso dal giallo (sempre semplificando nello schema di colori della marklin)!

Poi e necessario, quando si monta un decoder da soli, controllare che rosso e marrone siano collegati rispettivamente al pattino ed alla massa della loco (ruote) e controllare che le uscite del decoder non creino corti. Ad esempio è necessario isolare le lampadine delle loco se alimentate da decoder (trasformazione di 'vecchi' modelli).
Ma sono cose dette e ridette in tanti post, niente di nuovo.
Immagine
Immagine
Saluti da Trieste
Lucio

Avatar utente
Admin
Amministratore forum
Messaggi: 11325
Iscritto il: 1 novembre 2005, 22:05
Argomenti: 1321
Nome: Tito Myhre
Località: Lombardia,Milano,Arese
Hai ringraziato: 7 volte
Sei stato  ringraziato: 3 volte
Stato: Non connesso
Contatta:

Black out con un A6/6

Messaggio da Admin » 14 febbraio 2017, 11:01

LucioTS ha scritto:Cosa avrebbe dovuto dire Gipo?
Con tutte le loco e l'impianto che aveva?
L'impianto poi, da quanto riferitomi da chi lo ha visto di persona, non era proprio il massimo in fatto di cablaggio :giggle:
Eppure funzionava tutto :crying:
***********
Il mitico cablaggio di Gipo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Saluti
Tito
La mia mail: admin@3rotaie.net - La mia Pagina Personale 3r
La collaborazione ed i suggerimenti degli utenti sono la linfa vitale del sito e del forum, non esitate a condividere esperienze e conoscenze.
Come inserire Foto e Video

Avatar utente
Dampflok
Märklinista
Messaggi: 7505
Iscritto il: 26 novembre 2005, 21:13
Argomenti: 510
Nome: Roberto
Località: Lazio,RM,Roma
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da Dampflok » 14 febbraio 2017, 11:46

Posso raccontare un aneddoto??
Molti anni fa mi venne il desiderio di darmi al golf; camminate, aria aperta, bell'ambiente, c'era tutto!!!

Andai ad un famoso circolo qui a Roma per chiedere come fare per segnarmi; per primo dovevo conoscere un socio....Lo conoscevo!!

Poi cominciò uno stringente interrogatorio: chi ero, da dove venivo, che facevo per vivere, quanto guadagnavo, che auto possedevo ecc. ecc.

L'invasione alla mia privacy fu condotta dal presidente del club con tanto poco garbo che ad un certo punto sbottai:
<<Guardi che io sono venuto qui per prendere a mazzate una pallina, non voglio sposare sua figlia!!...>>

Non se ne fece niente.....Ho raccontato tutto questo perché per un attimo ho avuto l'impulso di consigliare a Massimo di convertire i suoi treni in un set per giocare a golf.

Ma poi, chiaramente, c'ho ripensato.... :ridi:

Roberto

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 14 febbraio 2017, 18:57

Grazie Lucio.
Da quello che hai scritto deduco che posso andare aventi per la strada che ho preso, perché tutte le attenzioni da tenere che hai descritto le ho tutte fatte mie da tempo. Grazie per la tua conferma.
Roberto, si tengo a dire che non sono "permaloso" per quello che hai scritto, anzi sarà senz'altro una cosa divertente, ma mi devi scusare, non l'ho capita. Senz'altro colpa mia per non aver capito, ma se me la fai capire meglio riderò con più gusto.

Un salutone a te e a Lucio e tutti gli altri.

Massimofs

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 522
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Argomenti: 0
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0
Stato: Non connesso

Black out con un A6/6

Messaggio da massimofs » 19 marzo 2017, 7:58

Buongiorno a tutti.
Non so se può interessare a qualcuno, ma la prima A 6/6, quella rossa , mi è tornata indietro dal centro di assistenza. Decoder cambiato. Chiaramente ora va benissimo.

Buona domenica a tutti.

Massimofs

Rispondi