Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo a tre rotaie gestito da appassionati senza fini commerciali. Qui trovate notizie storiche e suggerimenti tecnici per i vostri modelli vintage e moderni. Il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Archeologia digitale Marklin DCC. II puntata.

Software & Delta - Digital - System mfx

Moderatori: Dampflok, Schnellzug

Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
LandiLok
New Märklin Supporter
Messaggi: 52
Iscritto il: 8 aprile 2014, 14:04
Nome: francesco
Località: Puglia
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Archeologia digitale Marklin DCC. II puntata.

#1 Messaggio da LandiLok » 13 gennaio 2021, 12:05

Chi sa o può dirmi come si installano i decoders in foto?
Il primo quello coi tastini a slitta (mai visto) mi ricorda i 6090 della AC dove in analogico non andavano le luci.
Con relative accortezze usando la mia ESU Prufstand 51900 non sono riuscito a farli andare neanche in analogico.
Altri ancora di cui alla prima puntata di questo mio post invece ce l'ho fatta compresa qualche bruciatura/fumata (e quindi distruzione...sob...) appunto a...
20210113_115337[1].jpg
riportarli in ...vita.
Grazie

LL
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Io coi treni ci gioco e ci pasticcio a morire in un casino unico di almeno tre scale due sistemi e due protocolli, vabbè!

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5501
Iscritto il: 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Hai ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte

Archeologia digitale Marklin DCC. II puntata.

#2 Messaggio da eroncelli » 13 gennaio 2021, 12:50

Sono i decoder delta e successivi primissimi di Maerklin: non sono programmabili.
Il programmatore ESU con relativa scheda non li riconoscono: tecnilogia troppo vecchia.
Sul sito 3rotaie trovi le istruzioni su come cambiare l'indirizzo (in alcuni si dovevano fare saldature !)
A mio parere, se proprio non si vuole toccare il motore, si trovano a pochi Euro: ripararli proprio no !
Se invece vuoi modernizzare la loco, allora passa a decoder moderni (15-20 €) con modifica del motore per montare lo statore a magnete permanente, migiorando di molto la qualità di marcia.
Esiste un decoder programmabile che non richiede il motore cc, ma lo sconsiglio, perché costa e le prestazioni sono pessime.
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
supermoee
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 4903
Iscritto il: 15 novembre 2006, 13:24
Nome: Stefano
Località: SO Svizzera
Hai ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 33 volte

Archeologia digitale Marklin DCC. II puntata.

#3 Messaggio da supermoee » 13 gennaio 2021, 14:32

Ciao,

il decoder con gli switch è un Märklin 6080 di tipo 3 variante 1

il secondo non è un decoder. Si tratta dell'elettronica dei motori analogici a 5 stelle che davano il controllo di carico nel funzionamento analogico degli anni ottanta. Si riconoscono i due potenziometri per la regolazione. Non ha nulla a che fare con il digitale.

Ma cosa perdi tempo a fare con sta spazzatura elettronica? Il mio tempo libero sarebbe troppo prezioso per usarlo in questo modo. Esistono decoder anche di terzi senza suoni che ti costano 10-15 Euro se proprio non vuoi spendere tanto. sono poco più di due pacchetti di sigarette. è tempo investito meglio.


saluti

Stefano
Questo contributo può contenere, oltre al parere dell' autore, parte di opinioni ed informazioni tratte da terzi e/o da stampe e/o manuali ed altri mezzi mediatici

Rispondi