Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.

Sito e forum dedicati al fermodellismo a tre rotaie gestito da appassionati senza fini commerciali. Qui trovate notizie storiche e suggerimenti tecnici per i vostri modelli vintage e moderni. Il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Servomotori per scambi scala 1

I giganti e i microbi
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
attiliohary
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1623
Iscritto il: 25 novembre 2011, 1:52
Nome: Attilio Hary
Località: Biella- Piemonte
Stato: Non connesso

Servomotori per scambi scala 1

#1 Messaggio da attiliohary » 12 dicembre 2013, 23:31

Vista l'impossibilità di reperire gli elettromagneti di azionamento degli scambi in scala 1, diverse persone mi hanno suggerito l'idea di utilizzare dei comuni servocomandi da modellismo. In effetti ho fatto una scorrazzata sui vari siti di modellismo radiocomandato e ho trovato parecchi spunti.
Anche per l'azionamento, senza dover ricorrere a costosi sistemi digitali, dovrebbe bastarmi un comunissimo tester per servocomandi, da commutare alla bisogna sui singoli scambi.
Mi restano ancora alcuni dubbi sulla realizzazione dell'accoppiamento tra la squadretta del servo e la barretta che sposta gli aghi, la necessità di mantenere alimentato il servo, e la differenza tra servi analogici e digitali.
Qualcuno può darmi delle idee e delle delucidazioni?
grazie mille in anticipo

T&P

Avatar utente
LucioTS
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 3162
Iscritto il: 19 settembre 2006, 17:11
Nome: Lucio Cavedali
Località: Friuli-Venezia Giulia, Trieste
Stato: Non connesso
Contatta:

#2 Messaggio da LucioTS » 13 dicembre 2013, 8:43

guarda nel campo della 'robotica', ad esempio http://www.robot-italy.com/
Al limite, con un microporcessore da pochi euro, comandi il servo.

Avatar utente
Dampflok
Märklinista
Messaggi: 7504
Iscritto il: 26 novembre 2005, 21:13
Nome: Roberto
Località: Lazio,RM,Roma
Stato: Non connesso

#3 Messaggio da Dampflok » 13 dicembre 2013, 9:20

Fatti una altra scorazzata sui siti di modellismo.......
Dove hai trovato i servocomandi poco oltre troverai anche i cavi Bowden; purtroppo se non ricordo male costavano parecchio[xx(]

Roberto

Avatar utente
marcok
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10 marzo 2006, 10:31
Nome: Marco
Località: Lombardia MI Milano
Stato: Non connesso

#4 Messaggio da marcok » 13 dicembre 2013, 9:45

Ma compra i Tortoise e non ci pensi piu' .
19 € , un invertitore e 4 viti ed e' finita li' . Li vende un negozio on line in provincia di Torino .
Ciao
Marco

Avatar utente
Vanni
Märklinista
Messaggi: 7349
Iscritto il: 12 aprile 2009, 21:44
Nome: Vanni
Località: Piemonte Torino
Stato: Non connesso

#5 Messaggio da Vanni » 13 dicembre 2013, 9:58

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext"><font color="red">marcok ha scritto: </font id="red">

Ma compra i Tortoise e non ci pensi piu' .
19 € , un invertitore e 4 viti ed e' finita li' .
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
Marco, non conosci ancora Attilio? Quella per lui sarebbe una soluzione "trooooppo facile"! [;)][:o)]

Avatar utente
attiliohary
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1623
Iscritto il: 25 novembre 2011, 1:52
Nome: Attilio Hary
Località: Biella- Piemonte
Stato: Non connesso

#6 Messaggio da attiliohary » 13 dicembre 2013, 11:21

Mi hai letto nel pensiero Vanni? .... E' molto più facile mettere mano al portafogli o alla carta di credito, piuttosto che spremere le meningi, trovare una idea, e poi realizzarla!
Però in effetti non ho l'abitudine di fossilizzarmi su una sola soluzione. Mi piacerebbe sapere qualcosa di più su questi cavi Bowden e sui Tortoise.
Ai miei tempi il cavo Bowden era il tubo guida, in cui passava il cavetto d'acciaio collegato alla maniglia per aprire il paracadute..... presumo che non sia la stessa roba !!!

Dimenticavo .... il collegamento tra la squadretta e l'asta dello scambio, deve prevedere qualcosa di elastico in mezzo, oppure fa tutto il servo ?


ciao a tutti

T&P

Avatar utente
squirrel
New Märklin Supporter
Messaggi: 22
Iscritto il: 14 dicembre 2008, 10:30
Nome: Carlo Mussi
Località: Lissone
Stato: Non connesso

#7 Messaggio da squirrel » 13 dicembre 2013, 11:47

Il servo mantiene la posizione della squadretta con una rigidita' da tedesco in guerra, a costo di rompere gli ingranaggi interni.
L' accoppiamento elastico e' indispensabile.
Un buon suggerimento si puo' trovare nel meccanismo degli scambi M manuali: c'e' una molletta tra l' asta di azionamento e gli aghi dello scambio.

Ciao

Avatar utente
Vanni
Märklinista
Messaggi: 7349
Iscritto il: 12 aprile 2009, 21:44
Nome: Vanni
Località: Piemonte Torino
Stato: Non connesso

#8 Messaggio da Vanni » 13 dicembre 2013, 12:43

E non dimentichiamoci che ci sono infinite applicazioni impiegando il filo "a memoria di forma"! [;)]

Avatar utente
attiliohary
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1623
Iscritto il: 25 novembre 2011, 1:52
Nome: Attilio Hary
Località: Biella- Piemonte
Stato: Non connesso

#9 Messaggio da attiliohary » 13 dicembre 2013, 13:27

Notevole, l'idea del filo a memoria di forma. Anni fa la rivista Focus lo metteva in palio come premio, per un concorso a giochi.
Avevo rovato a cercarlo in quel periodo, poi non ho trovato nulla....vado a dare una curiosata su e-bay.

T&P

Avatar utente
marcok
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10 marzo 2006, 10:31
Nome: Marco
Località: Lombardia MI Milano
Stato: Non connesso

#10 Messaggio da marcok » 13 dicembre 2013, 14:57

Il memory wire non credo sia sufficientemente potente ; in campo fermodellistico ho visto solo applicazioni con i passaggi a livello , ma
mai con gli scambi . A meno di essere smentito da qualche forumista , ovviamente .
Ciao
Marco
PS: lo so che Attilio e' fatto cosi' , ma io , invece , propongo soluzioni ad hoc , a costo moderato , consolidate e al 90%
testate personalmente ( per quello che puo' valere naturalmente ).

Avatar utente
attiliohary
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1623
Iscritto il: 25 novembre 2011, 1:52
Nome: Attilio Hary
Località: Biella- Piemonte
Stato: Non connesso

#11 Messaggio da attiliohary » 13 dicembre 2013, 16:29

Mi piacciono le idee ardimentose, però di casistica con l'utilizzo di servi, ce n'è in abbondanza, sul filo a memoria di forma... un po' meno.
Però non mi avete ancora detto niente su questi famigerati "Tortoise", se è una marca di servocomandi, o cosa .... e poi, i "fili di Bowdwen", non era più semplice chiamarli "cavi dei freni della bicicletta"?


hi hi
T&P

Vado a finire di montare la CS3, che sono in ritardo di due settimane !!!

Avatar utente
Vanni
Märklinista
Messaggi: 7349
Iscritto il: 12 aprile 2009, 21:44
Nome: Vanni
Località: Piemonte Torino
Stato: Non connesso

#12 Messaggio da Vanni » 13 dicembre 2013, 16:57

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext"><font color="red">attiliohary ha scritto: </font id="red">
Però non mi avete ancora detto niente su questi famigerati "Tortoise", se è una marca di servocomandi, o cosa ....

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
Cerca su Google: " Tortoise modellbahn"

Avatar utente
bellingrodt
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 780
Iscritto il: 22 febbraio 2011, 22:14
Nome: Roberto Severini
Località: Liguria
Stato: Non connesso

#13 Messaggio da bellingrodt » 13 dicembre 2013, 19:37

La marca è Circuitron,io ne ho più di 70 in servizio,THE BEST. Doppi contatti per segnalazioni bassissimo assorbimento potessi li metterei anche sotto gli scambi C[B)][B)][B)][B)] nei K fatto con successo.

Avatar utente
bernix
Märklin Supporter
Messaggi: 416
Iscritto il: 10 dicembre 2009, 20:51
Località: Lazio
Stato: Non connesso
Contatta:

#14 Messaggio da bernix » 13 dicembre 2013, 22:40

Per il plastico utilizzerò Arduino (25€) ed i servocomandi...niente di più semplice, te li programmi come vuoi (io ho imparato da solo) con le corse ed i tempi di movimento che ti occorrono.
I collegamenti possono anche essere rigidi proprio in virtù delle corse regolate alla perfezione, io ci comanderò gli scambi, i segnali e se ci riesco anche la piattaforma.

Ciao
Antonio

Avatar utente
attiliohary
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1623
Iscritto il: 25 novembre 2011, 1:52
Nome: Attilio Hary
Località: Biella- Piemonte
Stato: Non connesso

#15 Messaggio da attiliohary » 14 dicembre 2013, 0:57

In effetti non ho nulla da programmare, in quanto per la tipologia del mio impianto in scala 1, gli scambi mi servono solamente per manovra e non per effettuare dei percorsi, quindi un pulsante mi è sufficiente. Ho sentito spesso parlare di Arduino, ma non ho mai approfondito il discorso.
Ho visto degli starter kit da 125 euro, ma sinceramente non saprei neanche da che parte cominciare. La cosa, però mi incuriosisce parecchio.
Mi spaventa un po' l'idea di dover lavorare in C++ .... avevo cominciato a studiarlo ai tempi in cui scrivevo software in AppleSoft Basic, sotto ProDos .... magari qualche vecchietto come me si ricorda quanti anni sono passati.
Giuro che prima o poi, su Arduino ci lavoro !
ciao a tutti
T&P

Avatar utente
max57
Märklin Supporter
Messaggi: 281
Iscritto il: 16 gennaio 2006, 21:25
Nome: Massimo
Località: Modena
Stato: Non connesso

#16 Messaggio da max57 » 14 dicembre 2013, 7:57

Solo per informazione, un esempio di applicazione agli scambi del filo a memoria di forma si trova in TTM 17 del marzo 2004.
In quegli anni l'uso del filo a memoria era diventata una moda, poi non ne ho più sentito parlare, forse ci si è resi conto che non era la strada giusta.
Tra parentesi il progetto di TTM richiedeva un assorbimento COSTANTE di 240 mA a 5 V per ogni scambio, anche a riposo.

Massimo

Avatar utente
Dampflok
Märklinista
Messaggi: 7504
Iscritto il: 26 novembre 2005, 21:13
Nome: Roberto
Località: Lazio,RM,Roma
Stato: Non connesso

#17 Messaggio da Dampflok » 14 dicembre 2013, 20:31

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext"><font color="red">Vanni ha scritto: </font id="red">

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext"><font color="red">attiliohary ha scritto: </font id="red">
Però non mi avete ancora detto niente su questi famigerati "Tortoise", se è una marca di servocomandi, o cosa ....

</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">
Cerca su Google: " Tortoise modellbahn"
</span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

Non la fate tanto lunga......
Li ha praticamente dietro l'angolo:
http://www.albertocollo.com/inizio.asp?cat=03
Ma tanto non se li compra......[B)]
Roberto

Rispondi