Passaggio da analogico a digitale

Software & Delta - Digital - System mfx

Moderatore: supermoee

Rispondi
Avatar utente
Sergiotto
New Märklin Supporter
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 18:47
Nome: Sergio
Località: Lombardia monza monza
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Sergiotto » venerdì 16 febbraio 2018, 18:01

Ho un impianto Märklin analogico ora sezionato è comandato da due trasformatori. Ora vorrei che attraverso una mobile station possa sfruttare le varie funzionalità dei moderni loco (solo quello no. deviatoi o semafori). Devo acquistare due mobile station che comandino nei due tratti sezionati i loco.? Ha senso quello che ho scritto.? Grazie a tutti . Sergiotto
Ultima modifica di Admin il sabato 17 febbraio 2018, 13:04, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Spostato in area più consona

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5071
Iscritto il: domenica 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da eroncelli » sabato 17 febbraio 2018, 8:19

Ti è sufficiente una MS2 con relativa "gleisbox" e trasformatore: 1 sola alimentazione.
Un'ulteriore MS2 permette di avere 2 manopole di comando (diventa più semplice comandare 2 loco allo stesso momento, senza cambiare da una all'altra).
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
Vigiu70
New Märklin Supporter
Messaggi: 84
Iscritto il: domenica 12 giugno 2016, 23:58
Nome: Luigi
Località: Piemonte,TO,Torino
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Vigiu70 » sabato 17 febbraio 2018, 11:28

Vorrei fare chiarezza su un principio generale cui io, nativo analogico non foss'altro che per ovvi motivi anagrafici, ho dovuto frequentemente far mente locale per procedere correttamente.
Nel sistema analogico, il voltaggio che scorre nelle rotaie è determinato dal regolatore del trasformatore e le motrici lo captano passivamente, adeguando la velocità alla tensione che è quindi uguale per ogni locomotiva presente sulla sezione di binario.
Nel sistema digitale, invece, la tensione presente sul binario è sempre costante (18 V circa) ed è il decoder presente sulla locomotiva a determinarne l'intensità che viene inviata al motore. Ne consegue che su una determinata sezione di binario n motrici potranno andare a n velocità diverse in ragione di quanto impostato sui singoli decoder; impostazione che viene determinata richiamando sulla MS la motrice e che resta invariata fino a quando non si deciderà di cambiare richiamandola nuovamente.
Quindi io, per non precludermi la possibilità di far funzionare il plastico sia in analogico che in digitale, stacco dai trasformatori l fili rossi (trazione) e li collego tutti a una scatolina di distribuzione cui collego il filo "B" proveniente dallo "scatolino" di collegamento al binario della MS. Il tutto, ovviamente, con l'alimentazione di rete scollegata.
Le masse -fili marrone per l'analogico, filo "O" per il digitale, convivono benissimo, come mi spiegò a suo tempo Stefano Supermoee, e consentono senza operare modifiche sul tracciato il funzionamento di scambi, illuminazione e segnali.
Spero di esserti stato utile, scusandomi per le probabili improprietà di linguaggio tecnico.
Luigi

Avatar utente
Sergiotto
New Märklin Supporter
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 18:47
Nome: Sergio
Località: Lombardia monza monza
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Sergiotto » domenica 18 febbraio 2018, 8:58

Vi ringrazio del contributo. Mi metto all’opera! Anch’io ho superato gli ‘anta e credo che necessitero’ di ulteriori soccorsi ...

Avatar utente
Sergiotto
New Märklin Supporter
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 18:47
Nome: Sergio
Località: Lombardia monza monza
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Sergiotto » domenica 18 febbraio 2018, 9:41

Sempre io scusate, se comando i Loco in digitale (con una MS) ed i semafori in analogico ci sarà interazione tra i Loco ed i semafori stessi? Cerco di spiegarmi, se metto un segnale di blocco in analogico la Loco digitale si fermerà? Grazie ancora.

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5071
Iscritto il: domenica 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da eroncelli » domenica 18 febbraio 2018, 13:14

Se mantieni i sezionamenti (controllati dal segnale), certamente la loco digitale si fermerà per mancanza di alimentazione (e non potrebbe fare diversamente :ciao: ).
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
Sergiotto
New Märklin Supporter
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 18:47
Nome: Sergio
Località: Lombardia monza monza
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Sergiotto » domenica 18 febbraio 2018, 15:51

Grazie Eugenio! Quindi con i trafo analogici tradizionali comando i segnali che hanno comunque impatto sulla trazione trasmessa dai trasformatori allacciati alla MS?

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5071
Iscritto il: domenica 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da eroncelli » domenica 18 febbraio 2018, 19:24

Ripeto: se togli tensione, la loco si ferma, che sia analogica o digitale :ciao:
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
Mario1952
New Märklin Supporter
Messaggi: 11
Iscritto il: mercoledì 31 gennaio 2018, 11:55
Nome: Mario
Località: Morlupo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Mario1952 » martedì 13 marzo 2018, 12:23

Salve, sono nuovo quindi scusate l'ignoranza, ma cos'e' una Gleisbox?
Grazie
Mario1952

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5071
Iscritto il: domenica 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da eroncelli » martedì 13 marzo 2018, 13:16

La "gleisbox" è la scatola "nera" che dà l'alimentazione digitale ai binari: a questa scatola colleghi la MS2 (la centrale di comando).
Ha prese per collegare fino a 2 MS2.
Si può collegare 1 e 1 sola "gleisbox".
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
Mario1952
New Märklin Supporter
Messaggi: 11
Iscritto il: mercoledì 31 gennaio 2018, 11:55
Nome: Mario
Località: Morlupo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da Mario1952 » martedì 13 marzo 2018, 13:40

OK, quindi in termini di apparati marklin e' la 60116?
Mario1952

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5071
Iscritto il: domenica 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Stato: Non connesso

Passaggio da analogico a digitale

Messaggio da eroncelli » martedì 13 marzo 2018, 17:50

Sì, 60116 (nera=nuova edizione) oppure 60113 (grigia, vecchia produzione, ma esattamente uguale, così come le MS2 neggli stessi colori).
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Rispondi