Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo a tre rotaie gestito da appassionati senza fini commerciali. Qui trovate notizie storiche e suggerimenti tecnici per i vostri modelli vintage e moderni. Il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Approfondimento del m84 art. 60842

Moderatore: supermoee

Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 556
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#1 Messaggio da massimofs » 2 agosto 2018, 17:20

Un salutone a tutti voi amici del Forum .

Nel mio tracciato ho 21 binari morti dove ricovero 21 loco con i loro convogli.
Normalmente sono senza corrente, quando decido di farli andare la corrente viene data tramite degli m84 comandati dagli "itinerari" della CS3.

Ora sto pensando di mettere, all'inizio di ogni binario morto, un segnale rosso o verde a seconda se il convoglio sta per partire oppure è parcheggiato.
Vedendo il catalogo Marklin ho individuato tre tipi di segnali, che secondo la mia modesta esperienza, potrebbero fare al mio caso.
Cioè: art. 74371, art. 74391 e art. 74380.
Questi segnali li vorrei far funzionare (da quello che ho capito dal libretto d'istruzione) con degli m84.

Ora volevo il vostro importante parere su tre questioni :

1) Secondo voi qual è il segnale più idoneo per le mie esigenze ? E se non dovessero essere giusti chi lo sarebbe?

2) Sul tracciato sono operanti n. 6 m84 per dare corrente ai binari morti, mi chiedevo se li potrei sfruttare anche per i segnali oppure ne devo acquistare altri 6.

3) Ho notato che ho solo circa una decina di indirizzi singoli per commutatori DIP (che potrebbero scendere presto a quattro se dovrò adottare la soluzione di acquistare sei nuovi m84). Ma quando finiranno, finirà anche la possibilità di aggiungere nuovi m83 o m84 ?

Vi ringrazio fin d'ora per la gentilezza di chi vorrà aiutarmi.

Buone vacanze a tutti.


Un saluto.

Massimofs

Avatar utente
luferr52
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1280
Iscritto il: 11 gennaio 2016, 17:20
Nome: Luigi Ferraris
Località: Lazio Viterbo Bassano Romano
Hai ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 5 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#2 Messaggio da luferr52 » 3 agosto 2018, 5:38

Massimo, ben ritrovato, ti dico quanto so:
1 ho preso, ma credo sia una questione di scelta personale, dei segnali come i 74391 ma non di M ma di Viessmann perché costavano sui 10 euro

2 ho preso degli M84 a parte per i segnali ma vedendo su YouTube un video nel quale due zone di interruzione venivano collegate all'M84 utilizzando ambedue le facce mi è venuto il sospetto che abbia speso denaro inutile; magari tu riesci ad approfondire la questione

3 quanto dici significa che hai esaurito lo spazio degli indirizzi?? Ma quanti oggetti digitali hai?


A presto luigi

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5444
Iscritto il: 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Hai ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 12 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#3 Messaggio da eroncelli » 3 agosto 2018, 8:15

Solo per sapere: ma perché togli corrente ai binari di sosta ?
In digitale non serve.
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 556
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#4 Messaggio da massimofs » 3 agosto 2018, 12:01

Buongiorno a tutti e in special modo a Luigi e Eugenio che hanno avuto tempo e cortesia di rispondere.

La mia prima risposta sarà alla domanda Luigi.
Nel mio tracciato ci sono n. 16 m83 (tutti per i deviatori) e n.6 m84 per i 21 binari morti più tre zone (praticamente binari morti) dove parcheggio le loco in più, un contatto del m84 e dedicato alla gru (in caso contrario sarebbe sempre sotto tensione assorbendo ben 0,2 A, all'incirca) e i carri pulisci binari (se non stessero li ogni volta che accendo la CS3 o usa lo STOP i carri si accenderebbero per alcuni secondi. Il rumore è al quando fastidioso) ed infine, una quindicina di indirizzi, sono per i decoder da installare sotto i deviatori che ho acquistato all'inizio, poi mi sono reso conto della mezza fregatura che essi sono, almeno per le mie esigenze.

La seconda risposta, ovviamente, sarà per Eugenio, il mio mentore.

Tolgo la corrente ai binari di parcheggio per un paio di motivi per me importanti.

Il primo motivo è che abbasso il consumo di corrente, e con tutte le loco ferme, (e di molto 0,7 0,9 A) della CS3, il che fa molto comodo perché, per il momento, mi fa risparmiare di mettere in gioco un booster.

Il secondo motivo, ancora più importante per me, e che mi aiuta con gli "itinerari" della CS3. Cioè mi permette, quando un punto di contatto posto sul tracciato è comune ad itinerari di più loco, al passaggio sul quel punto di una loco non reagiscono le altre perché sul "tracciato non ci sono".


Aggiungo, per chi ne fosse interessato, che insieme a questo metodo uso un'altra accortezza. Cioè ad ogni itinerario di una certa loco metto, al suo inizio, un punto di contatto fittizio che ho creato dedicandolo a quella loco. In pratica ogni loco è "marchiata" da un punto di contatto ben preciso che sarà presente in ogni suo itinerario che creo per lei.
Questo mi dà il vantaggio che quando una loco passa su un punto di contatto che ha in comune con altre, non solo reagisce solo la loco che sta passando (perché le altre sono in parcheggio senza corrente, oppure, con questo metodo possono essere parcheggiate ovunque sul tracciato) ma i deviatori che sono inseriti in altri "itinerari" non reagiscono, perché ogni itinerario, al suo inizio di creazione, ha il punto di contatto "occupato" collegata alla sua loco. Questi punti di contatto abbinati alle loco li attivo io con l'interruttore art. 72730 (chiaramente ho sei 72730 sufficienti per il numero di loco che possiedo). Spero di essermi fatto capire un pochino.

Scusate la lunghezza dello scritto ma la questione è al quando complicata da capire e, soprattutto, da spiegare nella sua complessità.

Allora Eugenio, finiti gli indirizzi non è possibile fare più niente per aggiungere m83 e m84 ?

So benissimo, che comunque, ne ho ancora a sufficienza, ma era tanto per ampliare la mia conoscenza.

Un salutone.

Massimofs

Avatar utente
eroncelli
Märklinista
Messaggi: 5444
Iscritto il: 27 aprile 2008, 14:42
Nome: Eugenio Roncelli
Località: Bergamo
Hai ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 12 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#5 Messaggio da eroncelli » 3 agosto 2018, 14:22

A memoria dico che gli indirizzi sono almeno 255 (ma questo va moltiplicato per 4 punti che comanda un M84 etc), ma in DCC molti di più (non ho sottomano il manuale, da cui puoi certamente trarre il numero max di indirizzi)
Non credo proprio che tu abbia raggiunto il limite di indirizzi.
Altrimenti la CS3 (ma anche la CS2) sarebbe una "ciofeca" ...
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

Avatar utente
luferr52
Senior Märklin Supporter
Messaggi: 1280
Iscritto il: 11 gennaio 2016, 17:20
Nome: Luigi Ferraris
Località: Lazio Viterbo Bassano Romano
Hai ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 5 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#6 Messaggio da luferr52 » 3 agosto 2018, 14:52

Massimo, qualche calcolo: 16 M83 + 6M84 = 22 x 4 = 88 indirizzi + 15 dei decoder digitali = 103. Hai quindi ancora molte centinaia di indirizzi a disposizione.

Non mi è chiaro perché utilizzi questi 72730; forse perché preferisci schiacciare un pulsante vero invece di un simbolo sul layout?
Con la CS3 poi non è più necessario dedicare un contatto di un S88 per rendere attivabile/disattivabile a piacere un singolo itinerario in quanto sono disponibili i contatti virtuali che puoi sistemare dove vuoi sul layout.

A presto luigi

Avatar utente
massimofs
Junior Märklin Supporter
Messaggi: 556
Iscritto il: 28 maggio 2015, 14:37
Nome: Massimo
Località: Pescara
Hai ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Approfondimento del m84 art. 60842

#7 Messaggio da massimofs » 3 agosto 2018, 15:43

Ok .

Grazie a tutti di avermi aiutato a schiarirmi le idee.

Buone cose a tutti

Ciaoo!

Massimofs

Rispondi